Home » Cosa facciamo » Porte interne Portebelle

Porte interne Portebelle

Porte interne: elementi di arredo

In passato le porte interne sono state considerate degli elementi puramente funzionali che servivano solo a separare una stanza da un'altra.

 

Da un po' di tempo invece la porta ha acquisito maggiore importanza,sia come oggetto in se che in relazione al contesto in cui si trova.

Designer di fama si sono messi all'opera per "allineare" modelli, finiture, colori e accessori al mondo del mobile, trasformando le porte interne in elementi di arredo altrettanto importanti.

 

Se cercate modelli esclusivi, audaci, all'avanguardia o almeno al passo con le nuove tendenze, Portebelle ve le porterà a casa.

 

Naturalmente abbiamo anche modelli più tradizionali o economici, porte laccate , in laminato pregiato, porte lisce o pantografate, per le abitazioni e ambienti che hanno bisogno di modelli più semplici e tradizionali.

 

Da portebelle potrete trovare sia le une che le altre, con modelli che spaziano dal barocco al minimale, dal laminatino ai laccati acrilici, per farvi un'idea provate a dare un'occhiata alla nostra gallery 

 

oppure entrate nella sezione i nostri partners e visionate i siti ufficiali con le collezioni complete.

Porte interne: elementi di arredo - dove c'è Portebelle c'è casa

FAQs - 10 risposte alle vostre domande

D. Cercando di cambiare le nostre porte abbiamo trovato prezzi molto diversi e molto distanti tra loro, come è Possibile?


R. Ci possono essere molti fattori, oltre a quelli più ovvi della qualità costruttiva e dei materiali impiegati.

Nella fascia più bassa in genere troviamo le ante lisce in tamburato, rivestite di laminatino, che sono poi quelle che si trovano anche nella grande distribuzione o che vengono utilizzate di capitolato dalle imprese edili, queste porte variano dai 130 ai 200 euro.

Restando sul pannello liscio tamburato ma rivestito in legno partiamo dai 220 ai 350 euro a seconda anche dell'essenza legno utilizzata per l'impiallacciatura.

I laccati su MDF inciso o pantografato vanno in genere dai 250 ai 400 euro a seconda dei modelli e dei tipi di telaio e coprifili.

Le porte in massello vanno dai 450 agli 800 euro, anche qui a seconda dell'essenza e del livello di artigianalità.

Un capitolo a parte è rappresentato dalle porte di design che in genere hanno prezzi più alti delle omologhe più classiche. Questo è dovuto non solo al fatto del marchio, della firma dell'architetto, della esclusività del modello ecc.. ma anche ad elementi di effettiva qualità come ad esempio cerniere a bilico o a scomparsa, serrature magnetiche, finiture, lavorazioni e vernici di maggior pregio. Queste porte di solito oscillano tra 400 e 900 euro ma possono anche superarli.


D. Che differenza c'è tra massello e massiccio?

 R. Per legno massello si intende un manufatto che in tutta la sua interezza è composto da legno tavolame o lamellare della stessa essenza e qualità.

Il legno massiccio è sempre legno pieno ma puo essere composto, ad esempio legno di abete meno nobile all'interno e legno nobile più o meno spesso all'esterno.


D. Cosa si intende per misure standard?

R. Da una trentina di anni a questa parte in tutte le nuove costruzioni vengono installate porte con misure da cm. L70 / 80 x H210 x sp10,5, con rare eccezioni aventi come larghezza cm 60 / 75 e 90.

Tutto quello che non rientra in queste misure viene definito fuori standard e di solito prevede un sovrapprezzo che viene quantificato volta per volta al momento del preventivo


D. Posso detrarre le spese fatte per la sostituzione delle porte interne?

R. Si, ma solo se la sostituzione viene fatta nel contesto di una ristrutturazione che comprende anche opere di muratura e che prevede l'apertrura di una pratica DIA / SCIA in comune.


D. Perché le porte laccate sono quasi sempre in MDF?

R. Il legno massello, il lamellare e il listellare sono materiali "vivi", il legno risente delle variazioni di calore e soprattutto di umidita edi conseguenza si muove. Questi piccoli movimenti di ritiro ed espansione possono provocare delle crepe nella verniciatura.

Il materiale MDF invece che è composto sempre di legno ma sminuzzato, impastato con altri materiali e poi pressato in fogli di vario spessore, offre una eccellente stabilità ed è quindi il migliore per la laccatura.

Da notare che anche nel campo dei mobili la maggior parte dei manufatti laccati, che siano camere, soggiorni o cucine sono realizzati con la parte esterna in MDF.


D. Vedo sulle riviste porte con vetri molto grandi o addirittura completamente in vetro, sono sicure?

R. I vetri di una certa dimensione montati sulle nostre porte sono sempre a norma antinfortunistica, generalmente sono 2 vetri da 3mm uniti da una pellicola che li tiene insieme anche in caso di rottura.

Le porte interamente in vetro invece sono composte da 2 vetri da 5mm, a volte anche temperati e comunque sempre stratificati.


D. Ho poco spazio e le porte si incrociano tra loro come posso fare per salvare spazio e utilizzare le porte in modo più pratico?

R. Ci sono molte soluzioni per ovviare ai problemi di spazio. Ci sono le porte scorrevoli a scomparsa che però necessitano dell'intervento del muratore per l'inserimento del cassone, le porte scorrevoli esterno muro invece possono essere montate senza l'ausilio del muratore, serve solo lo spazio per lo scorrimento dell'anta.

Altre soluzioni sono le porte a libro simmetriche, asimmetriche e rototraslanti. Per ulteriori informazioni vi invitiamo a contattarci.


D. Devo cambiare le porte ma gli stipiti delle mie vecchie porte sono murati con zanche invece che avvitati. Serve per forza il muratore?

R. Non è detto, nel 70-80 % dei casi siamo in grado di fare la sostituzione senza bisogno di rivolgersi ai muratori. Siamo infatti in grado di smontare i vecchi stipiti e di effettuare piccole riprese nel caso di piccoli cedimenti dell'intonaco. Naturalmente nel caso di variazioni di misura in altezza o larghezza il muratore diventa necessario.


D. E' meglio una porta in laminato o una impiallacciata in essenza legno?

R. Hanno caratteristiche diverse. La porta impiallacciata in legno è sicuramente di maggior pregio, il colore e i riflessi del legno naturale sono molto belli e anche al tatto offrono sensazioni più belle.

Per il laminato vale soprattutto il tema del costo più basso e della praticità, non a caso anche le camerette dei ragazzi vengono quasi sempre realizzate con manufatti rivestiti in laminato. L'industria poi ha fatto passi da gigante ed oggi esistono dei laminati di terza generazione che anche un occhio esperto fa fatica a distinguere dal legno.


Hai una domanda da fare? scrivi a info@portebelle.com

torna alla homepage

torna alla homepage - dove c'è Portebelle c'è casa